instagram
social media

Instagram come creare un profilo ottimizzato

Instagram, come ottimizzare il profilo Instagram

Dopo il challange Diamond ho notato un grosso interesse per Instagram così da farmi decidere di raccogliere tutti i suggerimenti in un post condiviso con tutti voi.

Partiamo dalle basi di un profilo Instagram

Bio. Su Instagram non hai l’opportunità di scrivere poemi per descriverti, devi essere coinciso e diretto, in poche parole devi raccontare chi sei e cosa fai. Quindi niente giri di parole, vai dritta al sodo:

Chi sei?

Cosa fai?

Il tuo profilo cosa racconterà?

Come ti possono contattare?

Hai la possibilità di inserire un unico link cliccabile sul tuo profilo Instagram, il link viene inserito nella bio e solitamente rimanda al blog. Ogni volta che vuoi promuovere su questo social un nuovo contenuto del blog non dimenticarti mai di aggiornare il link

Foto di profilo. La foto di profilo è una delle cose più importanti del tuo profilo in quanto identifica esattamente chi sei. Deve essere la stessa che i tuoi follower trovano sugli altri social e sul tuo sito. Se Inserisci delle foto diverse rischi di non essere più riconoscibile, perdendo la possibilità di far migrare i followers di un social sugli altri tuoi account. La foto deve essere luminosa e scattata in alta definizione. Inserisci il logo solo se il tuo profilo è riconducibile a un’azienda, ma se sei un libero professionista, hai un blog personale, o la tua azienda ha te come persona portante, inserisci la tua immagine di profilo.

Privacy. Puoi scegliere di gestire un account pubblico o bloccare alcune profili che non vuoi che ti trovino. Allo stesso tempo puoi scegliere di mostrare il tuo profilo solo a una lista di utenti. Quali sono i vantaggi di queste operazioni? Ovviamente se stai investendo sul tuo profilo Instagram è bene che sia visibile a più persone possibili, ovvio che se c’è qualcuno che ti da fastidio, ti insulta o un competitor poco corretto, puoi scegliere di evitare che veda i tuoi contenuti.

L’importanza di analizzare i dati anche su Instagram

Uno dei dubbi quando si gestisce un profilo Instagram è rimanere con un profilo privato oppure passare alla versione business. Ci sarà chi ti suggerirà di tenere un profilo privato per aumentare le visualizzazione delle tue foto così da crescere più velocemente e avere un maggior engagement, altri che ti suggeriranno di passare al profilo business. Qual è la differenza tra i due tipi di profilo? Le insights!

Le insights di Instagram, come su Facebook, ti permettono di capire:

  • chi è il tuo pubblico, cosa fondamentale per chi vuole monetizzare
  • i risultati raggiunti
  • i post migliori e quelli peggiori.

Quindi se su Instagram sei presente per puro piacere personale, il profilo privato è quello che ti consiglio, viceversa se su Instagram vuoi promuovere il tuo business ti consiglio vivamente di passare a quello business.
Se decidi, inoltre, di proporti con delle collaborazioni ad aziende o partner avrai bisogno di dimostrare il tuo lavoro e l’unica maniera per dimostrarlo è far vedere i tuoi numeri.

Ma partiamo dalle basi per ottimizzare il profilo Instagram, conoscere il proprio pubblico.

Conoscere il target di persone a cui ti rivolgi è la parte più importante del tuo business, analizzare il loro comportamento online, chi sono e cosa è interessante per loro, ti permette di costruire una strategia efficace in base ai tuoi obiettivi.

Quali sono i dati insights di Instagram?

-le impressions delle varie foto (qual è quella che è piaciuta di più?)

-le visualizzazioni delle stories

-chi è il tuo pubblico (età, sesso, provenienza geografica, orario di presenza online)

-click sul sito web

Su ogni foto potrai conoscere le impression, la copertura, le interazioni, i mi piace e i commenti.

Instagram e le fotografie

Instagram è il social delle fotografie di qualità, immagini che parlano di chi siete voi e chi è il vostro business. Ogni immagine deve essere bella singolarmente ma deve anche essere legata con un filo conduttore alle altre immagini della gallery (filtro, inquadratura, colori…) Quindi nel momento in cui scattate o pubblicate la foto domandatevi se è quella giusta per voi! Non fatevi trasportare dall’entusiasmo del momento postando una foto bella ma non in linea con il vostro stile, moderate ciò che volete pubblicare analizzando sempre i vostri obiettivi e ciò che volete comunicare.

Crea un tuo stile, un modo per farti riconoscere, cerca di essere originale e unica come del resto sei nella vita di tutti i giorni. Il personal branding si costruisce anche attraverso le foto della tua gallery, trasmettendo i tuoi valori, quello in cui credi e chi sei. Non imitare gli altri in quanto non riusciresti mai a comunicare quello che sei tu e il tuo brand.

Che dimensioni devono avere le foto per Instagram?

Foto di profilo 160px – 160

Foto quadrata 1:1 1080px -1080

FotoVerticale 1080px – 1350

Foto orizzontale 566px – 1080

Come devono essere le foto di Instagram?

Luminose, occhio alla luce è il fattore che cattura l’attenzione del tuo lettore. C’è chi le fa sovraesposte e chi le fa buie, ognuno ha il suo stile non ci sono regole.

Dettagliate. Cerca di catturare i dettagli di ciò che vuoi raccontare, sono quelli che fanno la differenza.

Definite. Attenzione a non fare foto mosse o sgranate, racconterebbero che dai poca attenzione al tuo business

Comunicative. Ogni foto deve raccontare una storia e deve emozionare, ricordati perché una foto emozione questa sensazione la devi sentire tu per primo

Originali. Lascia perdere cosa fanno gli altri, tu sei unico come lo devono essere le tue fotografie. Se copi o imiti rischi di diventare una brutta copia, prendere spunto vuol dire riflettere, non riprodurre.

Tematizzate. Il personal branding passa anche dalle tue fotografie 🙂

L’algoritmo di Instagram

E’ cambiato l’algoritmo di Instagram, Mark vuole che tutti noi passiamo più tempo su questo social in maniera tale che lui possa vendere i post sponsorizzati, ovviamente per far ciò ha diminuito la portata di ciascun singolo post.

Quindi se vuoi che il tuo business cresca su Instagram integra la tua strategia e fai attenzione ai contenuti che posti:

– il numero di visualizzazioni aumenterà se nei primi minuti ci i tuoi follower mostreranno interesse nei confronti del tuo contenuto (like, commenti, foto salvate)

Il tipo di contenuti con cui interagisci, questo nuovo algoritmo tenderà a mostrarti di più i contenuti con cui sei solito ad interagire. Allo stesso modo tenderà a fidelizzare mostrando i tuoi contenuti alle persone che interagiscono in maniera costante con te.

– E’ probabile che nella tua time line tu veda i post dei tuoi amici di Facebook e viceversa

L’algoritmo valuta il tempo speso dai tuoi follower sulla tua foto, ossia il tempo impiegato per vedere la foto e leggere la caption, maggiore è questo tempo più interessante è quella foto per i tuoi follower quindi aumentano le visualizzazioni

l’algoritmo valuta a chi mostrare i tuoi post anche in base ai messaggi in Dm, qi ha voluto interagire con te

– Instagrm valuta ance chi vede le tue stories

Con questo nuovo algoritmo è chiaro che si vuole far passare più tempo possibile agli utenti su questo social. Vengono penalizzati chi ha usato bot e pod

Quindi quello che ti consiglio per crescere su questo social è
postare contenuti di alto livello fotografico che siano di interesse per i tuoi follower. Alterna gli # in base al tipo di foto e a quello che vuoi comunicare
crea una caption accurata ed entusiasmante che racconti al lettore una storia.

– Dai importanza alle persone che segui! Se segui un profilo vuol dire che ti piace lo stile fotografico oppure chi gestisce il profilo, quello che devi fare e dimostrargli che ti piace il lavoro che fa mettendo like e commentando le sue fotografie. E’ proprio questa dimostrazione di stima che vorresti ricevere da chi ti segue vero? I like sono facili e veloci da mettere lasciare un commento pertinente alla caption richiede tempo e attenzione.

– Il tuo profilo ha bisogno di regole e di un progetto editoriale. Metti nero su bianco quello che vuoi comunicare e come lo vuoi fare. Crea in base alle tue aspettative ed esigenze un piano editoriale per i 7 giorni della settimana. Non dirmi che sabato e domenica non lavori perchè i social non vanno mai in vacanza 🙂

– Investi del tempo sulle stories, ti permettono di abbattere la barriera imposta dal pc e arrivare direttamente al cuore delle persone.

– evita pod, bot o altri sistemi di crescita veloce, ad oggi l’algoritmo di Instagram penalizza chi utilizza questi stratagemmi per crescere.

– se ritieni necessario investi in ads, ricorda di targhettizare e monitorare sempre i risultati che ottieni

Se hai dubbi possiamo fissare una consulenza Easy Training oppure creare per un percorso di business school personalizzato Dream Training

  1. ormai vedo troppi commenti generati da Bot, idem tutto il resto
    solo chi è molto famoso ha un engagement reale ed elevato
    è un bel problema, sinceramente ad oggi trovo parecchio difficile usare IG come strumento di business

    • fabioegiulia

      dipende un po’ dal business. Per alcuni biz i numeri non hanno importanza, importa le conversioni, per altri invece avere numeri alti è un successo. Per emergere l’unico modo è farsi conoscere. Sto scrivendo proprio ora un articolo su questo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *