come creare un piano editorial
Blogging

10 consigli per creare un piano editoriale

Come per tutti i progetti anche creare un blog ha la necessità di pianificare il lavoro. Non solo per migliorare l’organizzazione del tuo tempo (ricorda che il tuo tempo è prezioso) ma anche per identificare delle scadenze da rispettare. Tutto ciò che non è pensato e pianificato potrebbe portare ad un fallimento, cioè farti perdere il tuo obbiettivo.

Cos’è un piano editoriale?

Il piano editoriale non è altro che una tabella cartacea oppure un semplice foglio excel dove raccogli i contenuti che vorrai pubblicare sul tuo blog e sui tuoi social networkssocial networks. Possono essere due documenti separati oppure puoi fare come me, che ho un unico documento per Storytellingcafè dove però le pubblicazioni hanno dei colori diversi, così non rischio di confondermi. Solitamente in colonna vengono suddivisi giorni, in riga i tipi di contenuto e gli orari.

Un piano editoriale solitamente viene organizzato mensilmente, anche se durante i 30 giorni subisce delle modifiche, generalmente ogni venerdì controllo sempre il lavoro della settima successiva.

Come creare un piano editoriale

  1. Scrivi nero su bianco i contenuti che vorresti trattare nell’arco dei 30 giorni, e suddividili in gruppi di blogpost. Avendo tutti i contenuti sottomano può già creare una serie di collegamenti con i contenuti online.
  2. Identifica i giorni di pubblicazione e gli orari.
  3. Rispetta i giorni di pubblicazione come fosse una regola ferrea. Essendo il lavoro di blogger un lavoro autonomo ricorda che non avrai nessuno che ti controlla, ma di certo la tua coscienza è il miglior capo che puoi avere
  4. Organizza i contenuti social. Cerca di variare (foto, video, link, infografiche, quotes e condivisioni da terzi)
  5. Identifica un orario di pubblicazione sui social e i social coinvolti. Ricorda che ogni social deve essere trattato a se stante, un buon contenuto per Instagram non lo è per Facebook, stessa cosa vale per Twitter. Considera youtube come un social!
  6. Evidenzia i contenuti più forti da quelli meno e cerca di organizzarli in maniera omogenea nell’arco del mese
  7. Controlla sempre se gli obiettivi che ti sei prefissato per ogni pubblicazione sono stati raggiunti
  8. Non lasciare mai nulla al caso, pensa, ripensa e poi pubblica.
  9. Monitora costantemente come si comportano i tuoi competitor online
  10. Considera in fase di progettazione non solo l’impegno per creare i contenuti ma anche per rispondere ad eventuali commenti

Cosa fare prima di creare un piano editoriale

Prima di creare un piano editoriale per la tua azienda ci sono delle cose da fare che ti permetteranno di calendarizzare i contenuti:

  1. Analizza la rete. Cerca in rete che contenuti ci sono riguardanti gli argomenti nuovi che vuoi trattare, controlla come sono proposti e in che canali socials sono condivisi. Se ci sono già dei contenuti in rete cerca di capire in che cosa ti differenzi e come potresti distinguerti.
  2. Proponi sempre argomenti interessanti per il tuo lettore. Non aver paura di condividere argomenti trattati da terzi, tu se sei un punto di riferimento per il tuo lettore rimarrai tale.
  3. Cerca di essere trattare anche gli argomenti pesanti con leggerezza
  4. Sii positivo e propositivo. La vita già ci presenta notevoli difficoltà che far trasparire sui nostri canali i nostri problemi non può che essere nocivo per la nostra immagine
  5. Non chiuderti in un guscio ma cerca di far emergere il lato più bello del tuo business, le persone sceglieranno te perchè sei unico (leggi l’articolo sul personal branding per approfondire questo argomento). Nel calendario editoriale cerca sempre di far emergere i tuoi lati positivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *